13/02/2019 - Il gruppo direttivo di Hardis Group organizza il rilevamento dell’azienda con il sostegno di CM-CIC Investissement, in collaborazione con bpifrance

Azienda di consulenza, servizi digitali e produttrice di software, Hardis Group intraprende un trasferimento di capitale per accelerare il suo sviluppo e perpetuare la sua indipendenza. In collaborazione con bpifrance, la filiale di Crédit Mutuel Alliance Fédérale, CM-CIC Investissement, consolida il suo portafoglio digitale strutturando questa operazione in qualità di azionista di riferimento al fianco di Nicolas Odet (futuro presidente di Hardis Group), Yvan Coutaz (direttore generale) e di una trentina di manager che, insieme, deterranno circa un terzo del capitale. I fondatori accompagnano questa fase effettuando anche nuovi investimenti.

Creata nel 1984, Hardis Group realizza oggi un fatturato di circa 116 M€ e conta 1.115 collaboratori, situati a Grenoble (sede legale del gruppo), Parigi, Lione, Lilla, Nantes, Bordeaux ma anche in Spagna, Benelux e Svizzera. Nel 2013, i fondatori hanno avviato un processo di transizione manageriale, affidando la direzione generale a Nicolas Odet e Yvan Coutaz, membri dell'azienda dal 2000. Dato che il suo presidente fondatore, Christian Balmain, ha espresso il desiderio di andare in pensione nel 2019, i due dirigenti hanno intrapreso il rilevamento dell'azienda, determinati a portare avanti il suo progetto strategico, umano ed economico, affidandosi a partner responsabili, impegnati e uniti nella condivisione dei valori del gruppo.

Le competenze tecnologiche e settoriali sviluppate all'interno del gruppo gli consentono di proporre soluzioni distintive e di integrare componenti software in grado di affrontare le sfide chiave dei suoi settori principali: finanza, assicurazione, distribuzione, prestazioni logistiche, industria ed energia. Hardis Group si impegna a mettere le tecnologie più innovative al servizio dei suoi clienti e del loro vantaggio competitivo. La suite software Reflex e il drone inventarista Eyesee consentono quindi a imprese di livello internazionale di affrontare le sfide di una logistica efficiente in magazzini, fabbriche e negozi, ovunque nel mondo.

In particolare, i due investitori sono stati sedotti dalla pertinenza del modello e dalla particolare capacità di innovazione di Hardis Group, che hanno portato l'azienda a conoscere una forte crescita negli ultimi cinque anni, in un settore estremamente competitivo a livello europeo e mondiale. Si impegnano nel tempo per garantire la sua indipendenza e accompagnare il suo sviluppo, attraverso una crescita organica controllata e obiettivi mirati di crescita esterna. Sin dal lancio del suo piano strategico 2019-2021, il nuovo Hardis Group potrà contare sui suoi partner finanziari per accelerare la trasformazione del commercio, dell'IT e della logistica dei suoi clienti attraverso la tecnologia e l'intelligenza artificiale.

"Ci siamo rivolti a CM-CIC Investissement perché è in grado di effettuare investimenti azionari con una visione a lungo termine, ma anche per la sua agilità e competenza settoriale. Complementare a CM-CIC Investissement, anche bpifrance ci accompagnerà in qualità di investitore istituzionale, fornendoci in particolare l'accesso al suo ecosistema e alle sue competenze nell'ambito dell'innovazione e dello sviluppo internazionale.

Potremo quindi mantenere la nostra autonomia di fronte ai grandi gruppi del settore e svilupparci, in particolare in Europa, puntando a una crescita di oltre il 10% annuo", spiega Nicolas Odet, futuro presidente di Hardis Group.

Yvan Coutaz, direttore generale di Hardis Group, prosegue: "Il successo della nostra strategia risiede nel modello risolutamente umano che ci caratterizza da quasi 35 anni. Questa acquisizione punta a perpetuare e sviluppare il nostro progetto sociale. Gli obiettivi di crescita e di redditività restano invariati. Durante la fase di strutturazione di questo progetto, ci siamo resi conto che questi valori e obiettivi erano condivisi dai nostri partner CM-CIC Investissement e bpifrance".

"Dotata di un'autentica competenza distintiva nella produzione di software al servizio dello sviluppo applicativo e dell'integrazione, Hardis Group ha saputo dimostrare la pertinenza del suo modello su un mercato dinamico e competitivo, accompagnando i suoi clienti prestigiosi nelle loro trasformazioni professionali", spiega Jean-Christophe Vuillot, direttore di CM-CIC Investissement. "Grazie alla relazione di fiducia costruita con i dirigenti ambiziosi ed esperti, abbiamo potuto portare a termine con successo questa operazione di investimento strategico; un'operazione che non solo si inserisce perfettamente nel nostro portafoglio ma agisce anche in sinergia con le nostre partecipazioni, che devono affrontare sfide di digitalizzazione specifiche. Il nostro appoggio in qualità di azionista di riferimento a lungo termine consentirà di rafforzare le capacità di intervento di Hardis Group accelerando il suo sviluppo. CM-CIC Investissement dispone d'altronde di una ventina di partecipazioni nel settore digitale che consentono di fornire un ulteriore valore aggiunto nel nostro accompagnamento".

Alexis Guinard, direttore investimenti presso bpifrance aggiunge: "MI in forte ascesa da cinque anni, Hardis Group propone soluzioni solide e innovative per accompagnare la transizione digitale delle aziende, un argomento caro a bpifrance. Al crocevia delle sfide del commercio, della catena logistica e dell'industria del futuro, Hardis Group sfrutta un posizionamento singolare e dispone di un'organizzazione in grado di adattarsi alla rapida evoluzione dell'attività.

Abbiamo voluto accompagnare questo rilevamento incentrandolo su un gruppo direttivo di qualità. Saremo inoltre al suo fianco per garantire con CM-CIC Investissement l'indipendenza del gruppo e il suo futuro sviluppo internazionale".

L'operazione resta soggetta all'approvazione delle autorità della concorrenza e dovrebbe essere effettiva entro fine marzo 2019.